Ente accreditato
Home Studenti Esami di Stato


Gli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado sono stati istituiti con la legge 10 dicembre 1997, n°425, che ha riformato gli esami di maturità regolati dalla legge n°119/1969, ed hanno avuto luogo per la prima volta nell'anno scolastico 1998/1999. La legge 425/97 è stata seguita da un regolamento attuativo, il d.P.R. 23 luglio 1998, n°323, e da una serie di decreti concernenti le modalità di formazione delle commissioni, lo svolgimento delle prove, la conduzione delle operazioni di esame. Gli articoli 2, 3 e 4 della legge sono stati modificati dalla legge 11 gennaio 2007, n°1.

Essi hanno come fine "l’analisi e la verifica della preparazione di ciascun candidato in relazione agli obiettivi generali e specifici propri di ciascun indirizzo di studi.[...] L’analisi e la verifica della preparazione di ciascun candidato tendono ad accertare le conoscenze generali e specifiche, le competenze in quanto possesso di abilità, anche di carattere applicativo, e le capacità elaborative, logiche e critiche acquisite."(art.1 regolamento).
Inoltre "Il rilascio e il contenuto delle certificazioni di promozione, di idoneità e di superamento dell'esame di Stato sono ridisciplinati in armonia con le nuove disposizioni, al fine di dare trasparenza alle competenze, conoscenze e capacità acquisite secondo il piano di studi seguito, tenendo conto delle esigenze di circolazione dei titoli di studio nell'ambito dell'Unione europea" (art. 6 legge 425).

Ciò costituisce una innovazione radicale per quanto riguarda la valutazione finale, rispetto alla legge 119/1969, la quale prevedeva che "l'esame di maturità ha come fine la valutazione globale della personalità del candidato" e che "a conclusione dell'esame di maturità viene formulato, per ciascun candidato, un motivato giudizio, sulla base delle risultanze tratte dall'esito dell'esame, dal curriculum degli studi e da ogni altro elemento posto a disposizione della commissione". 

Se vuoi saperne di più vai alle "Date del 2009"

L’esame si ispira ad alcune priorità:

- centralità dell’alunno inteso come destinatario e protagonista del progetto formativo;

- importanza dell’investimento formativo inteso come effettiva acquisizione dei nuclei fondanti delle diverse discipline e come possesso di saperi essenziali, flessibili e trasversali;

- individuazione ed utilizzo di strumenti valutativi in grado di fare emergere le conoscenze, competenze e capacità acquisite dall’alunno.

       

   Mostra # 
1 Date del 2009
2 Commissioni
3 Documento del 15 maggio
4 Credito Scolastico
5 Crediti Formativi
6 Candidati Interni
7 Candidati Esterni
8 Candidati con Handicap
9 Prima Prova Scritta
10 Seconda Prova Scritta
11 Terza Prova Scritta
12 Colloquio
13 Prove Suppletive
14 Correzione e Valutazione
15 Voto Finale e Certificazione
16 GRIGLIA DEL LICEO PER IL CREDITO SCOLASTICO
17 ESEMPIO GRIGLIA DI CORREZIONE DELLA TERZA PROVA
18 Esami di Stato - Documento 15 Maggio
19 Esami di Stato - Documento 15 Maggio - a.s. 2012-13
20 Esami di Stato - Documento 15 Maggio - a.s. 2016-17
21 Esami di Stato - Documento 15 Maggio - a.s. 2014-15